spionaggio industriale

  • Blackberry.... o black death

    Il Blackberry  è certamente il gioiello tecnologico del 2009.Non c'è dirigente che non lo abbia e sopratutto non c'è azienda che non lo conceda ai propri direttori.

    Con blackberry vai su internet, scarichi la posta, ti guardi l'ultimo report excell sulle vendite o ti leggi il report word delle linee di produzione, tieni aggiornato facebook e navighi tranquillamente su tutta internet... da uno strumento che è molto simile ad un cellulare ma che è qualcosa di più complesso.

    Se il trend dei furti aziendali fino a qualche anno fa' indicava i portatili come un obiettivo strategico, oggi sicuramente diventa più appetibile un blackberry.

    La somiglianza troppo stretta ad un celluare crea un falso senso di sicurezza; ognuno lo ha sempre con se, non lo abbandona mai da qualche parte e comunque c'è sempre un pin per accedere.... Putroppo questo falso senso di sicurezza fa si che all'interno di questi gioielli ci siano tanti dati importanti.

    Rubare un blackberry è molto più facile di rubare un portatile, è come rubare un portafoglio e ci sono generazioni di ladri specializzati....

    credo che questo sarà uno delle evoluzioni del furto di dati che ci aspetta per questo 2010.

  • Spionaggio e dipendente infedele

    Spionaggio Informatico sabotaggio o danneggiamento dei sistemi informatici sono reati in forte crescita anche nelle aziende italiane. Con Industry 4.0 la tecnologia è parte integrante del business aziendale: il know-how aziendale, i processi, il marketing e la strategia aziendale oggi è sviluppata e condivisa nel sistema informativo aziendale. La mancanza di adeguate misure di sicurezza ha fatto si che siano cresciuti i casi  di dipendenti infedeli, di danneggiamenti e sabotaggi dei sistemi IT o di alterazione delle basi dati. L'outsourcing IT  potenzialmente fa accedere estranei a dati riservati. La diffusione di soluzioni cloud gratuite usate in ambito aziendale rappresenta un grave rischio data breach per la riservatezza dei dati e dei progetti. L'azienda 4.0 mediante un Consulente Informatico Forense deve adottare un approccio "Forensics Readiness"  per proteggere il know-how e identificare tempestivamente un data breach, ma anche per effettuare una indagine forense per non ritrovarsi a fare i conti con propri progetti in mano ai concorrenti, bandi  di gara persi per colpa d'insider, o dati riservati pubblicati  in Internet.

Questo sito utilizza i cookie per offrire una migliore esperienza di navigazione. Cliccando OK puoi continuare la navigazione e questo messaggio non ti verrà più mostrato. Se invece vuoi disabilitare i cookie puoi farlo dal tuo browser. Per maggiori informazioni puoi accedere alla nostra cookie policy.