osint intelligence

  • Indagini e Perizie Digital Intelligence OSINT

    Le indagini informatiche di Digital Intelligence OSINT, permettono la raccolta d'informazioni mediante la consultazione di fonti di pubblico accesso. La cristallizzazione delle evidenze raccolte e l'uso di una tecniche e tecnologie dell'Informatica Forense, garantisce l'usabilità e il non ripudio in ambito processuale.

    Gli elementi che possono essere oggetto di una indagine OSINT sono:
    - Indirizzo email
    - Dominio web, sito web,
    - Profilo social
    - Numero di Telefono
    - Indirizzo IP
    - etc..

    una indagine OSINT può risultare fondamentale nei casi di:
    - diffamazione
    - verifica profili personali dipendenti, collaboratori, aspiranti collaboratori
    - verifica web reputation
    - back tracking di un data breach o di un accesso abusivo a sistema informatico
    - indagini commerciali, e legali
    - indagini giornalistiche
    - indagini investigative

    Oltre a molti altri contesti in cui le fonti aperte possono fornire nuove e utili informazioni a partire da quelle che abbiamo.

    L'utilizzo delle indagini OSINT permette di aggiungere conoscenza e relazioni ai dati che abbiamo.

    Una indagine OSINT è in grado di rilevare molteplici aspetti dei dati da cui partiamo, a titolo meramente esemplificativo è possibile:
    -
    - risalire alla persona associata a un profilo o nick name
    - risalire all'indirizzo civico della persona e al suo numero di telefono
    - Individuare nomi e società collegati a nomi di dominio.
    - Investigare siti web attraverso gli operatori avanzati di Google e specifici DNS tools;
    - Analizzare e tracciare profili personali e societari attraverso l'uso dei registri pubblici
    - ricostruire le relazioni con altri utenti e scoprire interconnessioni con soggetti inizialmente estranei
    - ricostruire tutta la vita digitale, mail, post, siti, etc.. di un soggetto

    Una Indagine OSINT fornisce elementi spesso fondamentali anche alle indagini tradizionali allargando lo spettro di analisi e individuando le relazioni fra i soggetti del web, a condizione che sia svolta da un professionista, un consulente informatico forense accreditato e di consolidata esperienza che operi secondo gli standard e le best practice della digital forensics e della pratica forense italiana

    L'indagine non può prescindere dall'esecuzione di una copia forense o acquisizione forense delle pagine web o dei dati raccolti, copia che sarà allegata alla perizia informatica prodotta dal consulente informatico forense.

    contattci      preventivio
  • Intel, il gigante dei microprocessori che sono nei nostri computer,  ci spia. Ma non erano quelli di Huawei a spiarci??? la notizia arriva da zdnet https://www.zdnet.com/article/minix-intels-hidden-in-chip-operating-system/
    Per un anno Trump ci ha massacrato dicendo che i cinesi di Huawei ci spiavano e quindi la sicurezza nazionale degli Stati Uniti e dell'Europa era a rischio.
    Tutti come pecoroni sono andati dietro al mantra trumpiano, non capendo o semplicemente  ignorando che le guerra era essenzialmente commerciale: negli ultimi 15 anni i marchi delle TLC americani hanno perso terreno e competitività tecnologica lasciando il campo libero a Cinesi.
    Quando gli americani si sono svegliati dal torpore della supremazia intellettuale si sono accorti che Huawei aveva nel frattempo sottratto importanti quote di mercato a qualcom, cisco, etc... coscenti che gridare "al ladro" non avrebbe sortito alcuna ragione e che loro stessi stanno spiando tutti noi, hanno ipotizzato (visto che di prove non ne sono state presentate), lo spionaggio:  Huawei ci spia tutti,
    chiaramente trascurando che Google "spia" la nostra vita con la scusa di darci una mail gratutita, che Apple e gli altri brand del cloud fanno altrettanto

    La sorpresa, che in parte era nota, è arriva con questa notizia: nei processori intel c'è un sistema operativo minix con tanto di infrastruttura. E non ditemi che serve per far funzionare il processore.... quanto per raccogliere informazioni su cosa facciamo, come lo facciamo etc...
    Insomma un sistma operativo dentro il processore è più di un sospetto... molto di più di quanto si ipotizza su Huawei...

    Chi è senza peccato scagli la prima pietra...

     

Questo sito utilizza i cookie per offrire una migliore esperienza di navigazione. Cliccando OK puoi continuare la navigazione e questo messaggio non ti verrà più mostrato. Se invece vuoi disabilitare i cookie puoi farlo dal tuo browser. Per maggiori informazioni puoi accedere alla nostra cookie policy.