E' la fine di settembre, ore 21: mi sono dimenticato di pagare il bollo! Meno male che c'è bollonet!

E meno male.....

Quanto al servizio internet niente da eccepire, anzi ottimo servizio anche sul piano del business. Insomma la sera del 30 settembre alle 21:35 riesco a completare il pagamento del bollo.

Qualche giorno dopo ricevo un'email  da "Automobil Club Italia". Il  subject riporta: "POSTA CERTIFICATA: Ricevuta e Fattura di Pagamento per il servizio BolloNet."

La prima reazione è "il servizio funziona bene! " ero preoccupato visto che erano passati 6 giorni senza notizie del mio bollo.

Apro quindi l'email e noto che si tratta di un messaggio di Posta Elettronica Certificata (PEC);  penso subito  "cavolo l'ACI è avanti!"

Vado avanti aprendo la busta PEC e al suo interno trovo 19 pdf e 19 fogli excel un po' troppi per un bollo!

i pdf sono del tipo n.autorizzazione_targa.pdf e contengo il tagliando del bollo da stampare; le fatture  sono in fogli excel. Un bel lavoro! peccato che oltre al mio bollo e alla relativa fattura ci fossero anche quelli di altre 18 persone, con tanto di nome,cognome, codice fiscale, targa etc.... il tutto in una sicurissima mail pec!

 

Il trattamento illecito dei dati è palese, ho quindi scritto prima a bollonet per chiedere chiarimenti,  ma non hanno mai risposto....

 

Ho quindi scritto anche all'ufficio del garante, visto che da bollonet nessuno aveva risposto,  ma anche qui... niente, nanche una mail del tipo "prenderemo in considerazione la sua segnalazione"

Morale: se vi succede una cosa del genere, chiamate il vostro legale di fiducia, incaricate un esperto di computer forensic di cristallizzare le prove e provvedere a citare in giudizio chi si è permesso un trattamento illecito dei vostri dati.