Le problematiche legate a dipendenteiinfedeli sono in constante crescita, da quello che sottrae l'elenco clienti dell'azienda a quello che invia progetti cad alla concorrenza dietro pagamento abbiamo imparato a vedere un po' di tutto ma ci mancava ancora il caso del dipendente di Banca infedele che passava informazioni riservate ad una organizzazione criminale pre riuscire a portare a termine un furto con destrezza al sistema informatico di Banca Monte Paschi di 40 Milioni di Euro. La notizia è online al link http://www.palermotoday.it/cronaca/truffa-operazione-cala-spa-retroscena.html ma quello su cui si deve riflettere è che ormai anche la malavita e la criminalità sta migrando dal mondo analogico, fatto di rapine e assalto a ville e banche,  al mondo digitale  fatto di furto di informazioni riservate, di estrorsione e ricatti, di appropriazione indebita e furto con destrezza di ingenti capitali che con i mezzi informatici vengono fatti rimbalzare su 2 o tre sistemi fiscali, per essere ripuliti e tornare "ripuliti" nelle mani dell'organizzazione criminale.